IncredibiliSalute

Ecco cosa il tuo ciclo mestruale può dirti riguardo alla salute del tuo corpo: piccolo segnali, ma importantissimi

Il ciclo mestruale è un periodo che ogni donna è chiamata mensilmente ad affrontare per gran parte della propria vita, ma non tutte reagiscono allo stesso modo né possono avere la fortuna di manifestare sintomi leggeri e ciclo puntuale. I crampi ad esempio sono una costante molto diffusa, e sono normalissimi.

Se però il dolore dovesse essere più intenso del solito, effettuare un controllo può essere opportuno perché potrebbe significare che il vostro corpo in quel frangente sia particolarmente affaticato o soggetto a forti infiammazioni. La dismenorrea acuta è infatti causata dalla prostaglandina, un ormone il cui eccesso può richiedere trattamento medico.

Anche la durata dei dolori può essere più o meno lunga a seconda delle qualità individuali della persona: c’è chi soffre pochissimo e solamente per una giornata, e chi invece si porta avanti episodi di crampi anche per diversi giorni. Dolori molto pronunciati per più di 2-3 giorni sono solitamente causati dall’endometriosi, una condizione che affligge circa 1 donna su 10.

I segnali non sono però riconducibili ai soli dolori: anche il colore dell’escreto può essere di grande aiuto per comprendere il vostro stato di salute. Di norma le mestruazioni iniziano con materiale di colore molto scuro, che va via via poi schiarendosi man mano che i giorni passano. Ma non sempre è così.

Quando il sangue è più chiaro di solito viene definito come “marmellata di fragole” a causa del colore che riporta la mente proprio a quella tonalità. In questo caso tutto può essere dovuto semplicemente ad una carenza di estrogeni, ormoni molto importanti per l’organismo, ma può anche essere dovuto all’assunzione di pillole anticoncezionali.

Al contrario quando il sangue è molto denso e molto scuroviene definito in lingua inglese “mashed frozen blueberry”, ovverosia purea di mirtilli ghiacciati, sempre per le stesse ragioni di somiglianza. In questo caso il problema è diametralmente opposto rispetto a quello precedente, ovverosia è normalmente causato da un eccesso di estrogeni che possono rendere le perdite molto copiose.

Rimaniamo in tema di frutti rossi (pare che gli americani siano dei veri e propri patiti di analogie tra questa categoria e le mestruazioni!) per andare a vedere il “flusso di mirtillo rosso“, che va a descrivere un periodo in cui il flusso mestruale non è né troppo chiaro, né troppo scuro. E’ un buon segno: significa che gli ormoni si stanno bilanciando bene.

Chiudiamo il cerchio con il cosiddetto “spot”, il puntino che può presentarsi anche non in presenza di ciclo mestruale. In questo caso possono verificarsi piccole perdite anche a cavallo tra una mestruazione e l’altra, e può essere un segnale tumorale così come semplicemente un sintomo di stress, di infezioni o di problemi del sistema endocrino. Ad ogni modo, è sempre meglio consultare un medico.

Related Articles

error: Content is protected !!
Close
Close