IncredibiliSalute

WI-FI, il killer silenzioso che ci sta uccidendo lentamente.

Il Wi-Fi è una grande rivoluzione, senza alcun dubbio. Lo usiamo per essere connessi ad Internet senza utilizzare cavi ma semplicemente sfruttando un segnale che ci consente di essere liberi e senza limiti.

Tutte le novità della tecnologia, però, sono spesso argomento di discussione circa gli effetti dannosi che possono avere sulla nostra salute. Proprio il segnale wi-fi, negli ultimi tempi è finito sotto accusa per via dei tanti aspetti negativi che potrebbero danneggiare il nostro organismo.

Ad esempio a soffrire maggiormente degli effetti negativi del wi-fi potrebbero essere proprio i bambini. Le frequenze radio sviluppate dal segnale wi fi, infatti, potrebbero incidere negativamente sul normale sviluppo cellulare nei bambini, soprattutto nei feti.

Queste radiazioni, infatti, colpirebbero i bambini nella fase dello sviluppo e di conseguenza potrebbero portarli allo sviluppo di malattie e patologie importanti proprio durante questa fase di crescita.

 

Un altro effetto negativo che il wi fi sembrerebbe avere su tutti noi è l’insonnia.

Il segnale Wi fi del modem delle nostre abitazioni avrebbe un effetto negativo sulla qualità del nostro sonno, ci impedirebbe di addormentarci con facilità e soprattutto si disturberebbe durante il sonno, impedendoci di conseguenza di riposare davvero bene.

Le persone, infatti, che sono esposte alle radiazioni elettromagnetiche sviluppate dal segnale wi fi avrebbero molte più difficoltà ad addormentarsi e riposare per bene durante l’arco della giornata.

Un altro effetto negativo dell’esposizione al segnale Wi-Fi sono le alterazioni delle funzionalità cerebrali, influendo sul nostro grado di concentrazione e su alcune funzionalità del nostro cervello, che sembrerebbero ridotte proprio a causa dell’esposizione a queste radiazioni.

 

Secondo le ultime teorie il segnale Wi-Fi avrebbe un impatto negativo anche sulla virilità degli uomini. L’esposizione alle frequenze del segnale wi fi, infatti, ridurrebbero la motilità degli spermatozoi e di conseguenza renderebbero l’inizio di una gravidanza sempre più difficile. Si tratta dunque di un altro aspetto, quindi, da non sottovalutare ogni giorno, soprattutto chi ha interesse a diventare padre e mettere su famiglia.

Altro aspetto particolarmente negativo legato alle onde Wi-Fi è lo stress a cui le onde elettromagnetiche ci sottopongono. Il segnale Wi-Fi, quindi, aumenta il rischio di malattie patologie cardiovascolari.

Avevate mai pensato a tutto questo? Avevate mai avuto il sospetto che il vostro modem nascondesse così tante insidie in quel segnale wi fi a cui ci sottopone?

Le ultime ricerche sostengono addirittura che questo segnale potrebbe sviluppare delle forme di cancro. È possibile quindi difenderci da tutto ciò? In realtà si.

E’ chiaro che non possiamo fare a meno di usarlo ma ci sono situazioni in cui è possibile spegnere il trasmettitore di segnale, ad esempio durante la notte.

È importante quindi cercare di limitare al massimo il segnale Wi-Fi. È importante non tenere il cellulare nella tasca o vicino al nostro corpo specialmente se si è in gravidanza.

Cercare di diminuire l’utilizzo di dispositivi che utilizzano il wi fi è un ottimo modo per poterci prendere cura di noi.

Ad onor del vero bisogna dire che ancora nulla è stato confermato e che vi sono ancora numerosi studi in corso che stanno cercando la conferma o, si spera, la smentita di queste teorie che potrebbero rivoluzionare ancora una volta il mondo della tecnologia!

Tags

Related Articles

error: Content is protected !!
Close
Close