Curiosita'

I ginecologi svelano le 7 abitudini più fastidiose delle pazienti

Quello del ginecologo è un lavoro estremamente complicato, poiché si ha inevitabilmente a che fare con delle problematiche delle quali le pazienti molto spesso sono restie a parlare. Inoltre farsi visitare nelle zone intime è uno step ancora più invasivo.

Ma quali sono le peggiori abitudini dei pazienti a detta di ginecologi e ginecologhe di tutto il mondo?

Una delle più grandi seccature per i ginecologi è quando la paziente chiede espressamente che il proprio partner, dopo averla accompagnata, possa assistere alla visita. O peggio, quando è lui che insiste per entrare poiché non si fida, specialmente se il dottore è maschio. Cosa vorrebbe fare un ginecologo a quel punto? Mettere anche lui sul tavolino!
Lo sappiamo, la puntualità è tutto in mestieri di questo genere: un medico si trova spesso a dover fare i conti con agende affollatissime, e quando un paziente ritarda la cosa può essere particolarmente fastidiosa. Ma c’è chi sembra mettersi davvero d’impegno per far saltare gli appuntamenti in serie: un’abitudine a dir poco odiosa.

Ecco il terrore di qualsiasi medico: Google! Sin dalla sua invenzione Google ha contribuito a far sì che moltissime persone trovassero ciò che andavano cercando in giro per il web, ma ci sono poche cose che fanno arrabbiare un medico come un paziente che arriva da loro con un’autodiagnosi fatta tramite motori di ricerca, pretendendo ovviamente di saperne più di loro in fatto di medicina!

Da quando i trattamenti ormonali sono diventati la normalità, le donne hanno iniziato a richiederli per qualsiasi cosa. Un po’ come accaduto in passato per i sonniferi o per altri tipi di sedativi. Gente, non tutto si risolve con le pillole! Spesso si accusano i medici di scarsa professionalità e di voler risolvere tutto con una robusta dose di medicinali, mentre in realtà di solito accade il contrario.

Tra le molte cose che possono indispettire un ginecologo, c’è la diffidenza delle pazienti nel momento in cui arriva il punto di dover esplorare le zone intime. Ciò accade specialemente con coloro che non hanno ancora affinità con il medico, e si sentono a disagio nel doversi esporre di fronte ad uno sconosciuto. Se avete scelto lui, tentate di non farlo sentire in colpa per non essere una donna!

L’igiene è importante, per tutta una serie di fattori che non crediamo serva ribadire in questa sede. Lavarsi non è un peccato mortale, tantopiù quando si parla di zone intime dove, per ovvie peculiarità fisiologiche e di vestiario, i cattivi odori ristagnano e sono particolarmente pronunciati. Ma c’è chi dimentica questo particolare. Donne, se vi lavate i denti prima di andare dal dentista, applicate lo stesso principio col ginecologo!

Una cosa importantissima per qualsiasi medico è il poter capire in che modo intervenire senza arrecare danni ai propri pazienti, ed è impossibile farlo se questi non sono onesti con lui. Pertanto rispondete alle domande senza farvi paranoie, nessuno è lì per farvi del male. E quando assumete dei medicinali o delle droghe, ditelo! Altrimenti fate un danno solamente a voi stesse.

Related Articles

Back to top button
error: Content is protected !!
Close